Introduzione

La listeriosi è una delle più comuni malattie di cincillà, provoca la morte a tutte le età.  Si tratta di una infezione comune a molte altre specie animali (come ad esempio, topo e ratti), sia domestici che selvatici.

Causa

La listeriosi è causata da un gram-positivo a forma di bastoncino chiamato Listeria monocytogenes.

Trasmissione

I batteri possono essere introdotti in un allevamento con l'introduzione di cincillà infetti, dal contatto con un'altra specie animale o da cibi contaminati.  Il fieno potrebbe essere stato contaminato in campo prima del confezioanmento (esempio da topi). I Cincillà di solito acquisiscono l'infezione per via orale.

Una volta che un cincillà è stato infettato il batterio si trasmette attraverso le feci. Conseguenza attrezzature e gabbie contaminate con le feci infette, sono i fattori più importanti coinvolti nella diffusione della malattia agli altri cincillà all'interno dell'allevamento.

Malattia

Il diffondersi della malattia è lenta e progressiva con la lenta diffusione in tutta l'allevamento. Ci può essere una decesso seguito dalla morte di un altro cincillà dopo anche 5-6 mesi. L'animale infetto perde peso e condizioni fisiche.  Si può osservare diarrea, tuttavia la costipazione è molto più comune. Alcuni soggetti possono avere il prolasso del retto.

Se il batterio invade il cervello, cosa che avviene quasi mai, i cincillà possono mostrare cecità o danni al sistema nervoso (es: convulsioni, inclinazione della testa) .

Alla fine, il cincillà sembrano essere doloranti e si muoveranno solo se sollecitati.  Possono smettere di mangiare, ma continuano a bere acqua.  Essi possono stringere i denti e emettere suoni.  Ciò si è verificato di solito un giorno o due prima della morte.

Lesioni postmortem

Il reperto più comune è la presenza di punti bianchi su tutto il fegato. Queste aree di tessuti  a volte sono anche osservati nella vescica, milza e pareti intestinali.  L'esame dell'intestino spesso rivela la costipazione con la presenza di contenuto scarso, duro e secco.

Diagnosi

Una presunta diagnosi può essere fatta sulla base delle verifiche  post-mortem. Il batterio Listeria può essere agevolmente isolato dal fegato del cincillà.  Utile un laboratorio di diagnostica in grado di identificare i batteri e determinare i giusti antibiotici per il trattamento. Questo è importante in quanto alcuni batteri possono essere resistenti ad alcuni antibiotici comunemente utilizzati (es.: tetracicline).

Trattamento

Gli antibiotici compresi tetracicline, cloramfenicolo e penicillina sono già stati segnalati, tuttavia, la malattia deve essere trattata in una fase precoce.  Il cloramfenicolo può causare infertilità andrebbe quindi evitata.  Tetracicline possono essere somministrate per via orale  e anche il cloramfenicolo nell'acqua di bevanda per almeno 5 giorni.

Non tutti gli animali possono rispondere alla cura.  Si noti che gli animali che sembrano recuperare possono restar poi portatori del batterio.

Prevenzione e il controllo

Buone pratiche di gestione, in particolare sanitarie, sono il mezzo migliore per prevenire la listeriosi.  Questo include accurata pulizia e disinfezione delle gabbie, bottiglie d'acqua e bagni di sabbia.

Anche l'introduzione di cincillà provenienti da fonti sane e conosciute implica l'azione di procedure di quarantena negli allevamenti. Questi cincillà dovrebbe inizialmente essere collocati in completo isolamento dal resto dell'allevamento.

I cincillà con listeriosi dovrebbero egli trattati con antibiotici il più presto possibile.  L'isolamento di tali animali è ideale per prevenire la diffusione all'interno dell'allevamento.  

 Tradotto dall'inglese da articolo del Ministero dell'Agricoltura e Alimentazione dell'Ontario.

 

Questo articoletto datato del Ministero dell'Agricoltura dell'Ontario era rivolto agli allevamenti di cincillà.

Abbiamo voluto riproporlo per mettere al corrente il più possibile tutti coloro che intendono comprare un cincillà.

Noi consigliamo sempre di informarsi sulla provenienza dei cincillà prima di acquistarli, consigliamo di prendere cincillà nati in Italia che non abbiamo subito viaggi lunghissimi.

Malattie  sconfitte ormai da noi da decenni potrebbero riaffiorare nei cincillà importati che hanno subito stress non indifferente.


Torneremo sul discorso appena possibile.

Cincillà dal nostro catalogo

30,00 € ACCONTO BOING N54 100 euro Disponibile Prenota con acconto
30,00 € ACCONTO ANACLETO N16 150 euro Disponibile Prenota con acconto
30,00 € ACCONTO AVA N27 80 euro Disponibile Prenota con acconto

Azienda agricola La Plata Cincillà - C.da Ributtini 66054 Cupello (CH) - P.IVA 01664550694 - Cod. Fisc. MNC MRT 63D04A402T - Tel. 333 4983215