COSA SI POTREBBE FARE DOPO IL PARTO

 

 

Un evento bellissimo, in casi sia pur rarissimi, si può trasformare in un dispiacere terribile, se non si verifica la saluta di mamma cincillà e dei piccolini subito dopo il parto.

Il parto non dovrebbe avvenire in un ambiente estremamente freddo, poichè i piccoli potrebbero morire assiderati pochi minuti dopo il parto. Mamma cincillà dopo aver espulso il primo cincillà attende l'espulsione dei prossimi oppure della placenta che quasi sempre provvedere a mangiare per istinto di natura. Durante questa attesa purtroppo il piccolo appena nato resta incustodito per alcuni minuti che potrebbero essere fatali se l'ambiente dove vengono tenuti è troppo freddo.

Questo giustifica la forti mortalità neonatali negli allevamenti del Nord Europa e Est Europa durante i parti invernali. Questi casi per fortuna sono quasi unici nel nostro Paese soprattutto poichè non ci sono allevamenti enormi dove è quasi impossibile aver sotto controllo i parametri ambientali di stalla e i cincillà accuditi nelle case non certamente soffrono di eccessi di freddo o in antitesi di caldo estivo esagerato.

Questo il primo motivo per cui si potrebbero avere delle brutte sorprese subito dopo il parto. Altro incidente a volte ci potrebbe essere per via dell'accoppiamento della mamma che avviene di solito la sera del parto. Nelle scaramucce istintive e nei salti di cortegiamento tra mamma e papà cincillà i cuccioli potrebbero essere inavvertitamente calpestati o travolti causando a volte traumi così gravi che si potrebbero trovar un piccolo il mattino seguente deceduto senza una causa apparente.

Per ovviare a questo noi in allevamento usiamo e consigliamo ripari da inserire nella gabbia. ripari dove i piccoli corrono dentro quando vedono saltar mamma e papà cincillà durante le fasi di cortegiamento.

Altro motivo di mortalità e questo è più sentito è la mancanza di latte da parte di mamma cincillà. I motivi possono essere un parto numeroso, alimentazione poco corretta, predisposizione genetica, stress.

Nel caso di parto numeroso mamma cincillà riese ad allattare fino a quattro piccoli. La cincillà ha ben 6 mammelle di cui però solo 4 funzionanti e le ultime 2 non producono latte. Molti suppongono che nel loro vecchio Habitat il cincillà riusciva a allevare fino a 6 cuccioli poichè tutte le mammelle erano funzionanti. Il motivo per cui le ultime due mammelle non funzionano è ancora sconosciuto e non c'è una teoria approvata unanimamente che spieghi il motivo per cui l'ultima coppia di mammelle non sia funzionante per l'allattamento.

Se l'alimentazione non è idonea, spesso mamma cincillà perde o non produce proprio latte, ma la mancanza di latte può essere dovuto anche a altri motivi come predisposizione genetica, infezioni, stress.

 

 

 

 

Cosa possiamo fare? Intanto i cincillini vanno presi e controllati, nel caso si può vedere subito il sesso. a distanza di 4-6 ore almeno ma anche la sera del parto va preso il piccolino appena nato come in foto e sollevandolo con un dito da terra per la pancia si verifica se il pancino è pieno. Se ha poppato latte in quantità si avrà l'impressione che dentro la pancia il piccolo abbia un chicco d'uva intero. Se il piccolo si trova tra una poppata e l'altra allora la pancia sarà meno dura  ma sempre si ha impressione di pienezza. Nel caso non ha mangiato il piccolo allora il dito affonderà facilmente all'interno della pancia del piccolo poichè vuoto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altra verifica che si può fare è controllare le mammelle di mamma cincillà.

 

Se è tutto ok saranno turgide piene e sode.

 

 

Se si schiaccia un po' di più si vedrà uscire una goccina di latte, ma è una operazione che  sconsigliamo di fare ai non esperti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Invece per chi ha perfette cincillà La Plata adulte potrà vedere le mammelle piene di latte al momento che mamma cincillà si alza oppure in posizione di attenzione come nelle evidenze alle foto seguenti:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fatta la verifica del pancino del cincillino si potrà star certi che l'allattamento proseguirà in ordine.

 

     Qui in foto un nostro piccolo di poco più di una settimana che già pesa oltre 100 gr a dimostrare che l'allattamento è stato regolare e il piccolo è cresciuto rapidamente, sano e forte.

 

 

 

 

 

 

 

Qualsiasi domanda agli iscritti al sito scrivete pure sui commenti così risponderemo prontamente oppure scrivete domande sul nostro forum!

 

Cincillà dal nostro catalogo

Azienda agricola La Plata Cincillà - C.da Ributtini 66054 Cupello (CH) - P.IVA 01664550694 - Cod. Fisc. MNC MRT 63D04A402T - Tel. 333 4983215