Consigli allevamento cincillà

Le gabbie - Le gabbie vuote devono essere pulite dal pelo morto,  perche questo pelo raccoglie sporco e germi  che creano un livello di stress che potrebbe anche  manifestarsi in un incremento dei problemi dentali.

Fieno sciolto - Si deve essere certi che il fieno non sia stato contaminato dai trattamenti che possono essere velenosi per i cincilla (come quelli usati per il grano, ecc.). Un cincillà che appare disorientato e sembra perdere il proprio equilibrio potrebbe indicare un presunto avvelenamento. Ci sono annate in cui il fieno ammuffito (carico di tossine, quindi avvelenato) potrebbe diventare un prevalente problema dovuto alle abbondanti piogge ed umidità che ha ricevuto.

Non somministrate fieno fresco. Concedetelo almeno un mese dopo la raccolta. Somministrando fieno fresco  si potrebbe sbilanciare  il sistema digestivo del cincillà, per cui sarebbero necessari da 3 a 4 mesi perchè possa riprendersi. Se un cincilla smette di crescere per una settimana per cause dovute a disturbi digestivi, perderebbe grammi di peso  che non recupererà più.

Acqua - Usando acqua potabile di casa si potrebbero avere piccoli problemi a volte dovuti dai prodotti usati per sterilizzare l'acqua potabile di città. Meglio usare acqua minerale e cambiarla ogni giorno. Osservate i vostri cincillà, se vedete delle linee nel pelo che scendono giù verso  i fianchi degli animali  (dal centro della croppa giù verso il ventre), allora l'animale non sta ricevendo acqua a sufficienza. Assicuratevi che il beverino funzioni bene e soprattutto che non contenga acqua stagnante.

Mancanza di circolazione di aria - Un indicatore di povera circolazione dell'aria è quando il cincilla appare essere strabico con gli occhi non completamente aperti oppure ha una espressione lucida. Si può avere molta aria ma una cattiva circolazione.  Se gli animali non riproducono, allora potrebbero vivere in uno spazio anche grande, ma di aria ferma. Cercate di traslocarli in un altro posto. Se si è trattato di un problema di aria i riproduttori dovrebbero ripartire di nuovo entro 2 cicli dopo il trasloco.

Escrementi - Noi abbiamo creato un quadro con esempi di feci di cincillà. Perchè gli escrementi rivelano l'esatta condizione dei cincillà. Se prendete l'abitudine di controllare gli escrementi, potrete imparare presto a capire cosa non va e ad essere capaci di scoprire eventuali problemi presto. Un normale escremento è lungo circa cm 1,5. E' rotondo in ambedue le estremità, e leggermente scuro. Una colorazione chiara indica un cambiamento nella dieta e che l'animale è sull'orlo di una indigestione o diarrea.

La diarrea arriva sempre prima la costipazione. Si ha di tempo 3 giorni per correggere la diarrea. Incrementare la fibra (fieno), eliminare le granaglie (per un piccolo periodo), su consiglio del veterinario si possono somministrare vitamine, raccomandiamo di stare alla larga dagli antibiotici, fatto salvo diversa prescrizione del veterinario.

Descrizione di esempi di escrementi

Il primo esempio è  un escremento di dimensioni superiori alla media e morbido che indica che l'animale ha avuto diarrea e si sta ristabilendo. L'allevatore deve prestare una speciale attenzione a questo animale che ha probabilmente sofferto e ha perso peso.

Giardia

Secondo Esempio: punte o uncini sulle estremità. Indica GIARDIA, che è il risultato di un problema di alimentazione.  L'animale non aumenta di peso.

Terzo Esempio: feci di un animale sano lunghe 1,5 cm circa  e di buon colore.

Quarto Esempio: pelo sulle estremità degli escrementi. Indica disturbi nello stomaco probabilmente dovuti a problemi nell'acqua. I cincillà hanno sicuramente bisogno di vitamine, prima di tutto consultate il veterinario.

Quinto Esempio: feci con estremità appuntite. Conseguenza della diarrea.

Sesto Esempio: Feci piccole poco più di 3 mm di lunghezza. Indica cambiamento della fibra o problemi nell'acqua da bere.

Cincillà dal nostro catalogo

30,00 € ACCONTO Bietta n32 130 euro Prenotato
30,00 € ACCONTO ANACLETO N16 150 euro Disponibile Prenota con acconto

Azienda agricola La Plata Cincillà - C.da Ributtini 66054 Cupello (CH) - P.IVA 01664550694 - Cod. Fisc. MNC MRT 63D04A402T - Tel. 333 4983215