Installazione dell’impianto di abbeveraggio

Nei piccoli allevamenti di cincillà a volte si creano problemi sanitari dovuti stranamente solo a un errato sistema idrico di distribuzione dell'acqua da bere.

Ecco le poche, semplici regole per l’installazione di un impianto di abbeveraggio efficiente in allevamento:

 

    I tubi devono essere installati con pendenza continua verso il basso; così quando si procede alle periodiche operazioni di lavaggio e di disinfezione si deve poter svuotare completamente l’impianto con la minima fatica.
    Meglio se i tubi sono collocati all’interno di canalette oppure tenuti ben distanti dalla rete delle gabbie, così da evitare inondazioni. I cincillà per gioco potrebbero rosicchiare i tubi se sono troppo vicini alla rete della gabbia.
    Anche le diramazioni verso gli abbeveratoi devono rispettare la regola della discesa verso il basso, quindi gli abbeveratoi vanno collocati al di sopra dei raccordi a t di derivazione.
    Una volta la settimana pulire con lo spazzolino da denti bagnato in acqua e candeggina i beccucci dei beverini.
    Una volta al mese lavare con apposito cloro l’intero impianto, serbatoio compreso, curando che il cloro resti ad agire almeno 30 minuti all’interno dell’impianto. Va utilizzata una soluzione acquosa al 10 % almeno con il cloro. Va curato in modo particolare il successivo lavaggio dell’impianto in modo che non restino tracce di disinfettante.

 

La realizzazione ed il mantenimento dell’impianto di abbeveraggio secondo le regole di cui sopra permetterà di non avere batteri nell’acqua e quindi di non trasmetterli tra gli animali e, conseguentemente, anche di ridurre malattie e  mortalità.

Cincillà dal nostro catalogo

30,00 € ACCONTO BATU N62 80 euro Disponibile Prenota con acconto
30,00 € ACCONTO BILLO N65 160 euro Disponibile Prenota con acconto
30,00 € ACCONTO CORY N68 180 euro Prenotato

Azienda agricola La Plata Cincillà - C.da Ributtini 66054 Cupello (CH) - P.IVA 01664550694 - Cod. Fisc. MNC MRT 63D04A402T - Tel. 333 4983215