NOTE SUL CICLO DI PRODUZIONE DEL CINCILLÀ  IN ALLEVAMENTO

Come allevare il Cincillà

Il cincillà (Chinchilla chinchilla) è un piccolo animale appartenente all'ordine dei Roditori, al sottordine dei Simplicidentata ed alla famiglia dei chinchillidae, originario del Sudamerica.

Delle due specie in cui si suddivide, la Brevicaudata e la Lanigera, solo la seconda è allevata a scopo produttivo. Vediamo cosa avviene negli allevamenti di cincillà da compagnia.

 Il peso di un animale adulto si aggira attorno ai 500 grammi e la sua alimentazione è interamente composta da ingredienti vegetali, a ridotto contenuto calorico e lipidico, somministrati in forma di pellet, oltre che da fieno.

Il cincillà raggiunge la maturità sessuale tra gli otto e i dodici mesi ed è attivo per la riproduzione fino all'età di almeno circa dieci anni.

I cicli sessuali della femmina durano tra i trenta e i quaranta giorni, la gestazione dura 111 giorni  al termine dei quali la femmina partorisce da uno a massimo cinque cuccioli che sono immediatamente "attivi", con gli occhi aperti, ricoperti di pelo e dotati di denti.  Benché siano possibili parti da 4 o  5 cuccioli, molto spesso il numero dei nati si colloca tra uno e tre. La media è due.

Nelle 24-36 ore che seguono il parto, la femmina è nuovamente ricettiva e volendo può venire immediatamente coperta dal maschio.

Su base annua un allevamento si considera in equilibrio se produce, mediamente, tre cuccioli per ogni femmina in riproduzione, tenendo conto di avvicendamenti tra le fattrici e di eventuali  insuccessi.

La mortalità tra i cuccioli è da considerarsi fisiologica fino a circa massimo il 3% ed è dovuta, in gran parte ad incidenti,  liti tra i cuccioli, o in qualche caso a carenza di latte nelle fattrici.

I cuccioli possono essere svezzati tra i 50 e i 60 giorni e nel caso del tipo costina si può arrivare a oltre 80 giorni.

Già  da 2 o fino a 5 mesi una parte dei cuccioli vengono ceduti come animali da compagnia. I restanti scelti vengono trattenuti in allevamento per intraprendere la vita da riproduttori.

Quanto ad eventuali "perdite" di soggetti che si possono verificare durante il ciclo produttivo,  si è già detto per quanto riguarda  i cuccioli, mentre per quanto riguarda gli animali di recente svezzamento si può affermare che,  se attentamente controllati (temperatura, umidità, acqua, ecc..)  le perdite sono in questa  fase assolutamente trascurabili.

In generale sono da escludere per il cincillà tutte le malattie di tipo virale che affliggono gli allevamenti cunicoli, mentre una certa attenzione va prestata alle affezioni dell'apparato respiratorio e gastro-intestinale, per le quali tuttavia è quasi sempre sufficiente un severo  controllo delle  condizioni ambientali di allevamento (aria, umidità, temperatura)  e dell'alimentazione.


QUADRO SINOTTICO DEI DATI


GESTAZIONE
    

111 GIORNI

SVEZZAMENTO
    

50-60 GIORNI

MATURITA' SESSUALE
    

8-12 MESI

CESSIONE ANIMALI DA COMPAGNIA
    

2-3 MESI

SELEZIONE/CESSIONE SOGGETTI ADULTI
    

DA 8 MESI

MEDIA FATTRICE/ANNO
    

3 CUCCIOLI

PERDITE TRA I CUCCIOLI
    

3%

PERDITE TRA I GIOVANI
    

1%

TURNOVER ANNUO RIPRODUTTORI
    

10%

Cincillà dal nostro catalogo

30,00 € ACCONTO CORY N68 180 euro Prenotato
30,00 € ACCONTO BUFFY N54 100 euro Disponibile Prenota con acconto
30,00 € ACCONTO ARIA S32 110 euro Disponibile Prenota con acconto

Azienda agricola La Plata Cincillà - C.da Ributtini 66054 Cupello (CH) - P.IVA 01664550694 - Cod. Fisc. MNC MRT 63D04A402T - Tel. 333 4983215